« Condominio e liti condominiali | Home page | La povertà umana »

Sostegno a distanza: Fuoco d'amore

Qui voglio parlarti delle adozioni a distanza. Il termine adozione a distanza, pur essendo il più utilizzato nel linguaggio comune, non è molto corretto, perchè non si tratta di una adozione, ma di un sostegno. Con il sostegno a distanza una persona si impegna a sostenere economicamente un bambino o la sua famiglia per un certo periodo di tempo attraverso un intermediario che fa da ponte tra il sostenitore e il sostenuto.

In pratica si tratta di impegnarsi a mandare una certa somma di denaro all'intermediario, il quale provvederà a farla avere al bambino bisognoso o alla sua famiglia tramite la sua rete di volontari che operano sul posto.

Le persone che vengono aiutate sono in genere bambini poveri o orfani che hano perso uno dei genitori o entrambi e che sono stati raccolti e ospitati in comunità o istituti religiosi per non lasciarli abbandonati a se stessi in mezzo ad una strada, possibili vittime di spacciatori, adescastatori, pedofili e trafficanti di organi.

L'aiuto economico serve a dare una vita dignitosa al bambino, mandandolo a scuola, garantendogli il minimo indispensabile per vivere e mantenerlo in buona salute, possibilmente fino a quando non sarà in grado di badare a se stesso.

Il sostegno a distanza alla fine non è altro che un atto d'amore che fai nei confronti di un bambino bisognoso e un atto di fiducia nei confronti dell'agenzia alla quale ti rivolgi e che fa da intermediario tra te e il bambino.

Una volta versata la quota di denaro all'agenzia, quest'ultima provvede ad assegnarti un bambino impegnandosi a farti avere sue notizie tramite lettere dei volontari legati all'intermediario e che operano sul posto.

Da parte tua non c'è nessun altro impegno se non quello morale di proseguire nei versamenti di anno in anno, versamenti comunque non obbligatori e facoltativi e che puoi interrompere in qualunque momento dandone comunicazione all'agenzia con un certo anticipo, in modo che possano trovare un nuovo donatore in sostituzione.

Il sostegno a distanza ha vantaggi e svantaggi, secondo me, rispetto alla tradizionale adozione, nei confronti del bambino.

Il vantaggio è che se si riesce a sostenere economicamente la famiglia di origine, si può aiutare il bambino direttamente sul posto, evitandogli il trauma del distacco dal suo luogo di origine, lasciandolo così nell'amore della sua famiglia.

Lo svantaggio e che il vantaggio precedente molto spesso non si riesce a realizzare o non è possibile perchè i genitori sono morti e quindi il bambino, seppure aiutato, non ha una famiglia che lo possa amare di quell'amore e quell'affetto che soltanto una vera famiglia sa dare.

Link e segnalazioni:

Le esperienze e i commenti dei visitatori


buon fine settimana!!!!


buon fine settimana!!!!

Puoi lasciare un commento o una tua esperienza






La password è 2227 inserisci la prima e l'ultima cifra della password senza spazi.

Premendo Post autorizzi la pubblicazione del tuo commento o della tua esperienza.